1990 - Assegnato al Secondo Reparto (SIOS) dello SM dell' Esercito

Categoria principale: Contesto Storico Categoria: Negli anni novanta
Pubblicato: 30 Luglio 2013
Scritto da Amministratore Sito Visite: 234

Anni '90 - Allo Stato Maggiore dell' Esercito  -  II Reparto  ( SIOS)

Tratto dal volume "L'Architettura Informativa Nazionale e il Corpo delle Informazioni dell' Esercito" - 2011

1990 - Assegnato al Secondo Reparto (SIOS) dello SM dell' Esercito - Angelo Pacifici

Era il 1990. Assegnato al SIOS Esercito per me sarebbe cominciata l'avventura nel campo delle "informazioni" quale capo della 2a Sezione SIGINT/COMSEC  del 1° Ufficio del II Reparto dello SME (Reparto che in altre parole veniva denominato "SIOS Esercito" intendendo per tale sigla  il  Servizio Informazioni Operative e Situazione della Forza Armata).

Non avevo cognizione alcuna su che cosa fosse il SIGINT (Signal Intelligence) - in italiano denominato RICEL (Ricerca Elettronica) con un significato incompleto e fuorviante - e, come è successo anche per altre sigle e denominazioni straniere, importate da noi e da noi tradotte, foriero di confusioni .... Ero invece piuttosto ferrato nella COMSEC (Communication Security).

Nel 1° Ufficio c'era anche la 1Sezione (Situazione), che si occupava di "produrre prodotti informativi" (INTREP, SITREP , situazioni informative varie) ad uso di chi ne avesse necessità. La mia impressione fu che almeno prima del 1990-1991 l'interesse fosse veramente scarso in campo nazionale. Certo la "soglia di Gorizia" era presidiata dai Comandi e Unità italiane assegnate alla NATO sotto il comando di LANDSOUTH (il Comando FTASE), il nemico russo-ungherese, cioè il Fronte sovietico e la 5a Armata ungherese,  era ben noto,  gli americani "sapevano tutto" ,...ecc.. Da qui , forse, lo scarso interesse. Però la crisi jugoslava ebbe come conseguenza il revival delle esigenze informative. La 1Sezione si dava da fare con le richieste agli Addetti Militari e confezionava informazioni e previsioni utilizzando anche ciò che le veniva dal SISMI ma i contatti con la Sezione SIGINT erano scarsissimi ...

E quale era l'attività del CIDE? In realtà in esso convivevano due anime, vicendevolmente operanti, che è possibile ricordare attraverso le attività svolte dalle unità in esso inquadrate. C'era il 9° Battaglione gu.elt."Rombo", un'unità appunto definita di "guerra elettronica" che ne esprimeva l'anima che veniva definita "operativa". E c'era l' 8° Battaglione RICEL "Tonale" , un'unità appunto di ricerca elettronica (il quasi equivalente italiano di SIGINT) che ne esprimeva l'anima che veniva indicata come "informativa". Intorno al 9°  e all' Ufficio Addestramento del Comando CIDE, nonché al III Reparto di SME, ruotava l'attività di impiego tattico e quella rivolta a favore delle altre unità operative della F.A. per le quali il 9° veniva chiamato a riprodurre l'ambiente elettromagnetico ostile facendo attività EA/ECM (Electronic Attack/Electronic Counter Measures).  Intorno all' 8° e all' Ufficio RICEL del Comando CIDE, nonché al II Reparto SIOS dello SME, ruotava l'attività informativa SIGINT.

L' attività SIGINT era un'attività complessa e, confesso, che ci misi molto tempo a capire in che cosa essa consistesse. D'altra parte io ero un Trasmettitore e di questa attività non avevo mai sentito parlare prima anche se sapevo che le comunicazioni radio e in ponte radio che avevo da sempre impiantato ed operato potevano essere intercettate e sfruttate ai fini informativi. ... (... il resto dell' articolo continua per i Soci di AssoInformazioni)


Torna Indietro

Torna alla Pagina Iniziale

 

Questo sito utilizza cookies.Cliccando sul pulsante -Si- Lei prende atto di ciò.Grazie. Prosegua pure nella visita al sito. Per saperne di più a proposito di cookies.

Accetto

EU Cookie Directive Plugin Information