joomla extension collection

Caporetto.Dall'Isonzo al Piave: tutta un'altra Storia!

Il 14 novembre, presso la Sala Convegno della Caserma Santa Barbara di Anzio sede della Brigata RISTA-EW dell’Esercito, il Gen. Angelo Pacifici, Presidente della nostra associazione,  ha intrattenuto il personale della brigata con una presentazione dal titolo “1917. Caporetto. Dall’Isonzo al Piave: …tutta un’altra Storia!”.  L’intervento è stato particolarmente apprezzato dal Comandante, Gen.B. Giuseppe Tortorelli, e dal personale specializzato nelle informazioni e la difesa elettronica, anche perché il relatore, oltre a porre l’accento sulla rilettura degli eventi  della seconda metà del 1917 in una luce nuova, grazie alle ricostruzioni della battaglia di Caporetto pubblicate negli ultimi anni e delle tante altre  battaglie combattute durante la manovra strategica in ritirata di cui non si è mai saputo nulla o quasi  negli anni passati, ha indicato passo passo quale sia stata la sequenza (certamente non efficace) del ciclo informativo che caratterizzò  le decisioni del Comando Supremo dai primi di settembre (fine della battaglia della Bainsizza) fino al 24 ottobre  1917 (inizio dell’offensiva Waffentreue); e che portò il Regio Esercito italiano a subire in pieno gli effetti della sorpresa strategica e di quella tattica realizzate dagli austro-tedeschi. Il Gen. Pacifici ha concluso l’intervento indicando  nel valore dei nostri nonni che combatterono per l’unità di tutti gli italiani uno degli elementi fondanti della nostra stessa identità nazionale. Essi seppero continuare a combattere anche malgrado la temporanea sconfitta, contendendo al nemico ogni palmo della pianura friulano-veneta,  riuscendo così a ritardare e a fermarlo sul Grappa-Piave per poi batterlo definitivamente nell’anno successivo.  Grazie alle ricostruzioni delle tante battaglie combattute e in passato ignorate dalla storiografia, quanto i nostri nonni riuscirono a fare nella seconda metà del 1917 non ha quindi il carattere negativo della vulgata dannata per troppo tempo propinata alle nostre generazioni ma, al contrario, ha caratteri di vera e pura epica da leggenda di cui andare orgogliosi. 

 x      xx

Questo sito utilizza cookies.Cliccando sul pulsante -Si- Lei prende atto di ciò.Grazie. Prosegua pure nella visita al sito. Per saperne di più a proposito di cookies.

Accetto

EU Cookie Directive Plugin Information